...

DIC
13
2015

"Report" RAITRE del 6 dicembre 2015

by Gerly
Lo scorso 6 dicembre è andato in onda su RAITRE durante la trasmissione "Report" un servizio intitolato "Troppa trippa" che ha messo sotto esame gli alimenti industriali degli animali da compagnia, principalmente cani e gatti.

Chi si fosse perso il servizio può vederlo direttamente sul sito di Report. Ripropongo il video qui:

http://www.report.rai.it/dl/Report/puntata/ContentItem-6725ab3f-7f78-460f-a773-2cae8e4e5704.html

Mi avete chiesto in tanti della mia opinione che vi riassumo in seguito:

Per quanto riguarda il cibo secco il servizio non ha proposto nulla di nuovo. E' noto che i cibi secchi contengono molti cereali (o altre sostanze vegetali) e poca carne, spesso degli additivi chimici per conservarli meglio (si è parlato del BHA) e che a volte ci sono stati problemi a causa delle micotossine che possono svilupparsi all'interno dei cereali conservati male.
E' anche noto che molti veterinari consigliano prevalentemente cibo secco e spesso le solite marche.
Fin qui mi trovo d'accordo e chi legge il mio blog sa che sono contraria ai cibi secchi.

La mia critica del servizio riguarda soprattutto questi punti:
  • Si è parlato di "cibo industriale" in generale, ma gli esempi sono stati portati solo per il cibo secco. Sono stati tralasciati cenni a cibi industriali umidi validi.
  • Il messaggio che sembra essere emerso è: Meglio una cucina casalinga a base di avanzi che un cibo industriale. Messaggio completamente fuorviante ed anche pericoloso.
  • Sono stati sottolineati i benefici di una cucina casalinga senza evidenziare i rischi che comporta un'integrazione mancante, carente o eccessiva di minerali e vitamine. Soprattutto nell'alimentazione dei gatti sono dettagli non trascurabili ed un'alimentazione casalinga errata può portare a gravi danni, anche peggiori di quelli causati dall'alimentazione industriale secca.
  • Per il cibo secco si è parlato delle solite marche conosciute, dando ampio spazio anche alla questione etica delle sperimentazioni e dei "test di appetibilità". Purtroppo non sono state proposte alternative di marche meno conosciute, con ingredienti più validi ed assolutamente cruelty free.

Personalmente sono rimasta scioccata dalle risposte date telefonicamente dai vari servizi clienti dei produttori alla giornalista. La risposta più sconcertante per me: "Il BHA è contenuto nel latte materno." Mi chiedo a questo punto che formazione ricevono le persone che rispondono alle domande dei clienti.

Nulla di nuovo anche in merito alle ricette dei prodotti: Le risposte che ha ricevuto la giornalista sono le stesse che io ricevo spesso quando scrivo ai produttori per conoscere i dettagli su ingredienti ed analisi: La ricetta è segreta e deve essere protetta, oppure risposte generiche che i prodotti sono "ben bilanciati" senza scendere nei dettagli.

Nell'insieme l'ho trovato positivo, perché ha sicuramente portato molte persone ad interrogarsi su quello che diamo da mangiare ai nostri amici animali.

Inserisci un commento Commenti

Gerly Attenzione: i commenti sono ora visibili in ordine inverso, i più recenti in alto
25

01/11/2016 18:02:06

Marta

Ciao Gerlinde!

Ho cominciato da poco con Animonda Canry e alla femmina piace molto, mentre al maschio non tanto. Infatti un po' lo mescolo con Greenwoods, così me lo mangia.
Ok per i crocchi, sono sui 40g al giorno ma allora diminuisco ancora (dico così perché ho il misurino. Di solito lo riempio a 25g in totale, poi gliene do di meno. Faccio così 2 volte al giorno)

Grazie mille per i tuoi super consigli!

Marta Italy

24

01/11/2016 09:43:17

Gerly

Ciao Marta,

se mangiano 100g di umido completo a testa, la quantità di crocchi da abbinare è di circa 30g al giorno, non di più.

Hai fatto la prova con Animonda Carny? Com'è andata?

Gerly Italy

23

25/10/2016 21:59:45

Marta

Grazie del tuo commento!
Infatti, avevo letto in passato proprio sul tuo sito qualcosa riguardo la differenza fra umido completo e complementare.
Oggi la vet mi ha regalato i Royal Canin Satiety, e mi ha detto di provare con quelli. Io sono combattuta! Ho diminuito molto la quantità di crocchi e alzato la quantità di umido. Fra l'altro i miei gatti sono difficili coi gusti dell'umido, ed è sempre una lotta..adesso su Zooplus ho preso Animonda Carny per fare una prova (e mi pare sia completo)...vediamo quando arriva cosa dicono...
Ma visto che tu sei più ferrata di me in materia, dici che continuare coi Farmina va bene lo stesso? Che quantità consiglieresti? Tieni conto che adesso mangiano: circa 100g di umido e neanche 50g al girono di crocchi a testa (e pesano sui 7kg) Scusa se rompo ma vorrei confrontarmi con qualcuno che è ferrato per poterne discutere...
Grazie!!

Marta Italy

22

08/10/2016 08:26:08

Gerly

Ciao Marta,

ti confermo la validità del sito catinfo.org, che anche io consulto da anni Smile

Una piccola osservazione sull'alimentazione che dai attualmente: I crocchi Farmina (sia la linea Grain Free che la Low Grain) sono molto ricchi di minerali. Perciò andrebbero sempre abbinati a degli umidi completi e somministrati solo in piccole quantità.
Gli umidi che usi sono tutti complementari e se vuoi passare ad una dieta esclusivamente umida, dovresti utilizzare umidi completi.

Gerly Italy

21

01/10/2016 22:24:10

Marta

Ciao!
Anche io ho visto quel servizio, e ha solo, diciamo confermato ulteriormente la mia convinzione a non dare quelle Marche ai miei due pelosi. Il veterinario mi ha suggerito i crocchi Hill's Diet perché la mia gatta è in sovrappeso.
Ma non ho seguito il consiglio.
Sto facendo di testa mia. Da maggio do ad entrambi i crocchi Farmina, umido sempre i soliti Schesir, Applaws, Cosma Nature e da poco, ma molto gradito, Greenwoods. Tutto di Zooplus.
Ti scrivo anche per segnalarti un sito veramente valido sul cibo: www.catinfo.org dove trovi anche un PDF di 20 pagine tradotto in italiano che aiuta molto a fare chiarezza sui crocchi e l'umido. Per fartela breve: ho cominciato la transizione da cibo umico e secco, a solo cibo umido. La Ginger non dimagrisce, ma forse ho sempre sbagliato io. Tentare non nuoce...

Marta Italy

20

27/08/2016 14:50:11

Gerly

Ciao nico,
ci sono prodotti tipo Schesir anche più economici perché in confezioni grandi, ma ricordati che tutti i prodotti di questo tipo sono complementari e non andrebbero dati molto spesso. Dare molto umido è ottimo, anche per prevenire la struvite, ma bisogna usare umidi completi (di solito sono quelli in patè).
Non dare il cibo medicato di Oscar a tutti, non fa bene agli altri.
Simile a Schesir in confezioni grandi trovi per esempio Cosma Nature www.zooplus.it/.../430886 o Porta 21 (in parte integrato) www.zooplus.it/.../70414

Gerly Italy

19

22/08/2016 23:27:57

nico

Ciao a tutti, sono la mamma felice di otto gatti la cui età è compresa fra i quasi 5 e i due anni.
Stanno bene, a parte Oscar, 4 anni, che ha problemi di struvite.
La veterinaria mi ha prescritto un antibiotico e un alimento della Royal Canin che si chiama Urinary S/O.
Oscar non ne va pazzo, così come, in genere, anche gli altri sette preferiscono l'umido.
Divorano le scatolette Schesir e un tonnetto che trovo al supermercato. carne e pesce freschi sono graditi a pochi. Insomma, un manicomio.
C'è un unico prodotto, anche umido, che sia a livello di Schesir e che costi meno?
Capirete, sono otto.
Per alternare mi converrebbe dare un alimento secco anti struvite a tutti, visto che far mangiare Oscar isolato dagli altri è una tragedia.
Abbiate comprensione: son diventata gattara per caso, quasi cinque anni fa, e da allora sono completamente stregata.

nico Italy

18

24/01/2016 17:42:39

Gerly

Ciao Marco,
variare è in ogni caso la scelta più giusta. Se poche volte a settimana si prepara del cibo casalingo non integrato non è assolutamente un problema. Il rischio nasce quando si passa completamente ad una dieta casalinga non integrata correttamente.
Attenzione anche alla lettura del contenuto di carne nelle scatolette: Il famoso 4% che leggiamo spesso sui prodotti del supermercato non è la percentuale totale, ma solo quella della varietà che da il nome al prodotto.
Se prepari del cibo casalingo al tuo gatto 2-3 volte a settimana non è necessario aggiungere taurina.

Gerly Italy

17

22/01/2016 14:48:00

marco

il servizio di report, sopratutto per le perdone che non si sono mai informate bene sul all'imentazione dei propri animali ha portato molte persone che conosco a fare un alimentazione casalinga "incompleta" oppure a  controllare esclusivamente il quantitativo di carne delle scatolette.

Volevo chiederti se potrebbe magari più interessante trovare una via di mezzo, dando magari per la maggiorparte della settimane umido completo e per qualche giorno cucinargli qualcosa (con aggiunta di taurina ecc)

ti chiedo questo perchè ho sempre paura delle conseguenze della variazioni di alimentazione

marco Italy

16

28/12/2015 17:16:43

Gerly

Grazie Lucia Smile

Ho guardato sul loro sito (www.zoodiaco.com ) e c'è una pagina di link con vari negozi. Non credo che ci siano tutti, ma una parte si: http://www.zoodiaco.com/link

Gerly Italy

15

28/12/2015 11:03:02

Lucia

Prolife lo trovo in un grande pet shop che si chiama Interpet Market ma credo che sia presente solo in Toscana con pochi punti vendita.

Lucia Italy

14

21/12/2015 19:27:13

Luca

Nei piccoli negozi si....Non distribuiscono nella grande distribuzione per pet tipo arcaplanet

Luca Italy

13

21/12/2015 14:39:33

Gerly

Grazie Luisella. Per favore puoi anche scrivere dove è stato postato il commento?

@ Luca: Si, purtroppo a molti mici non piace.
In effetti il secco Prolife non è allo stesso livello dell'umido.
Ottimo però, non sapevo che fosse distribuito anche nei negozi non appartenenti a Zoodiaco.

Gerly Italy

12

20/12/2015 22:51:59

luca

ah allora herrmans è mediamente poco appetibile? che peccato.
Io a Genova club prolife [tendenzialmente renna e patate o il senior all'agnello, hanno anche gli altri gusti ma io preferisco usare la monoproteina e non il pollo] lo trovo tranquillamente nel mio piccolo pet shop di fiducia ed anche in altri in zona, non nelle catene però. Hanno anche il secco [che però è meno valido,è accettabile ma in proporzione meno valido, poi io uso farmina nd cinghiale attualmente]

luca Italy

11

20/12/2015 22:39:42

LUISELLA

copio/incollo un commento di un veterinario,
Massimo Pelizza
avete fatto un servizio pessimo , avete tagliato il mio amico Zatelli , unico collega davvero competente e di chiara fama , e dato spazio a un paio di emeriti sconosciuti che non hanno fatto altro che fare affermazioni antiscientifiche e sparare cazzate per farsi pubblicita' . Bello quello con la lente che scopre che in una dieta c'è la Bentonite ! peccato che non sappia che la bentonite è contenuta in un gran numero di preparazioni farmaceutiche per la cura della diarrea . Quindi non è esattamente sabbietta per gatti ! e che dire allora del carbonato di calcio da rocce calciche macinate ? se andiamo a vedere sono sassi ! e allora ? ?? cè carbonato di calcio in qualsiasi mangime e integratore come fonte di calcio ! Bel modo di fare inforamazione . Ci avete fatto passare come una manica di incompetenti pagati dalle industrie ! sentiti ringraziamenti ! torniamo agli avanzi della tavola ? FANTASTICO ! da domani tante belle diarree da curare ! per me , tanto lavoro in piu' !

LUISELLA Italy

10

20/12/2015 22:30:41

Gerly

Sono ottime in effetti. Peccato che a molti mici non piacciano. Io ho preso le bustine miste per un periodo, ma anche i miei purtroppo non hanno gradito più di tanto. Gans (oca) era uno dei gusti che andava meglio.
I Prolife non si trovano solo da Zoodiaco?

Gerly Italy

09

20/12/2015 11:44:16

Luca

Pensa che le bustine Herrmanns le ho conosciute proprio perché me le aveva regalate una mia amica perché i suoi ke ignoravano. Io le trovo ottime!

Luca Italy

08

20/12/2015 10:05:53

Luca

Si.....esatto intendo quello.Smile con gatti di persone che conosco ha avuto poco successo.  I miei lo hanno spazzolato alla prima.  Anzi, lo prenderò presto. Qui a Genova le bustine prolife sono molto diffuse.

Luca Italy

07

20/12/2015 09:38:06

Gerly

@ Martina: Ti ho risposto qui: www.gerlinde.it/.../...e-sul-cibo-per-animali.aspx
Purtroppo non riesco a rispondere in tempo reale ma ci metto sempre un po'.

@ Luca: Grazie mille della segnalazione. Una replica interessantissima che non avevo visto ancora.
C'è anche una replica ufficiale di Report sulle critiche fatte al servizio:
www.report.rai.it/.../...2e-b2a6-1cb008835d9a.html

Mi dispiace che comunque si continui anche nelle repliche critiche a discutere solo di cibo industriale secco ed eventualmente umido di bassa qualità contro una dieta casalinga.
In nessun caso si menzionano le alternative industriali di qualità. Davvero un peccato!

Gli umidi completi Prolife sono un'ottima scelta. Peccato che sono poco conosciuti.

Il Bio Gans intendi quello della Herrmann's?

Gerly Italy

06

20/12/2015 01:47:13

Luca

Ciao. Non so se hai letto questa replica. lorologiaiomiope-national-geographic.blogautore.espresso.repubblica.it/.../
Sul programma condivido il tuo punto di vista. A tratti superficiale ma anche l'articolo qui sopra che vuol essere "razionale" nel criticare la puntata é a tratti molto discutibile.
Approfitto : se non compro online(dove ho scoperto un prodotto che si chiama bio gans) compro spesso il sensitive umido prolife o i monoproteici umidi prolife, rispetto ai prodotti completidi facile reperibilità mi pare tra i più riusciti..Che ne dici?
Ciao!!!

Luca Italy

05

18/12/2015 18:43:06

Martina

Ciao Gerly, provo a scriverti anche qua dato che in un'altra sezione del sito non mi hai risposto...forse ti è sfuggita la mia richiesta!
La mia gatta ha 2 anni e volevo qualche indicazione circa la sua alimentazione.
Leggo il tuo blog e mi fido molto dei tuoi consigli.Smile
Fino ad ora ha sempre mangiato Royal Canin ma dopo il servizio di Report (e non solo) ho deciso che dovevo variare. Ho letto tutti gli articoli/commenti sul tuo sito e mi sono decisa ad ordinare su Zooplus qualche prodotto che non si trova nei normali pet shop. Desidererei comprarle qualcosa veramente di qualità. Come umido, per ora, ho individuato queste marche: Animonda carny, Grau Grandi Golosi senza cereali e Herrmanns Bio menù. Cosa ne pensi? Qualche prodotto ( ad es. Feringa e Smilla) riporta tra gli ingredienti la "gomma di cassia" e per questo li ho scartati...giusto? Per ora le ho preso da Natura Sì le vaschette Yarrah Bio che consigliavi e che mangia volentieri.
Un dubbio ce l'ho anche sulle quantità: con Royal Canin Sterilised mangiava una bustina da 85 g al giorno con circa 45 g di croccantini (le dosi consigliate). Spesso, però, gli altri prodotti si trovano in confezioni da 100 o 200 g e le dosi consigliate sono molto più alte. Come può essere che varino così tanto da un prodotto all'altro? Ad esempio, Yarrah Bio consiglia addirittura 400/500 g al giorno. Dipende dagli ingredienti contenuti? Se volessi continuare a darle anche un minimo di crocchette al giorno, quanto umido consigli? 100 g di umido con 30 g di crocchette sono pochi? La mia micia non è grassa ma va un po' tenuta a freno perché mangerebbe di continuo e vive in appartamento.
Ultima cosa: ogni quanto è giusto variare i prodotti? Perché ho notato che il cambiamento le provoca qualche problemino intestinale (diarrea)...ma all'inizio è normale, giusto?
Grazie mille per qualsiasi consiglio vorrai darmi!

Martina Italy

04

15/12/2015 11:41:37

Serena

Grazie mille Gerlinde,
sinceramente non mi sento ancora sufficientemente ferrata (e probabilmente non me la sentirò mai) di passare ad una dieta completamente casalinga. Per ora, sto cercando di trovare una rosa di prodotti buoni a livello di umidi completi e di crocchette e di limitare al massimo la dose giornaliera di queste ultime.
Avevo ricevuto anch'io il comunicato della Hill's e sinceramente alcuni passaggi mi lasciano un po' perplessa, ma spero vivamente che l'inchiesta di Report serva loro in primis per prendere coscienza di dover scrivere etichette più chiare e poi per aumentare magari il contenuto di carne a scapito di quello di cereali e per limitare al massimo antiossidanti di sintesi. Forse l'introduzione di una nuova linea "naturale" monocereale o grain free manifesta una timida tendenza in questo senso, anche se la percentuale di carne mi sembra ancora molto bassa.

Serena Italy

03

14/12/2015 18:36:43

Gerly

Intervista molto interessante al dott. Chisari, intervenuto in trasmissione:

www.tipresentoicroccantini.com/.../

Gerly Italy

02

13/12/2015 19:29:20

Gerly

Ho ricevuto questa mail dalla Hill's:

Hill's Comunicato Ufficiale

Cara Gerlinde,   

    Negli ultimi giorni siamo stati oggetto di accuse ed offese a seguito della trasmissione Report di domenica scorsa.
Sarebbe stato più facile ignorare i post e coloro che li hanno scritti, ma non è corretto e non è nel nostro stile.
Abbiamo invece deciso di metterci la faccia e dialogare, per rispetto verso tutti i consumatori che hanno scelto i nostri prodotti e le migliaia di persone che lavorano in Hill's con passione da più di 70 anni.
Per questo nei seguenti punti, forniamo la nostra posizione sui punti emersi dai vostri commenti e dalla trasmissione.
Lasciamo a chi ha buon senso la libertà di valutare le cose in modo obiettivo e prendere le proprie decisioni in materia di pet food.   

    CENTRO DI RICERCA   

    Hill’s non sovvenziona né conduce studi che possano causare sofferenza o nuocere alla salute di cani o gatti. Questo principio si fonda sulla convinzione che ciò che è doloroso per l'uomo lo sia anche per loro.
Per essere chiari, non pratichiamo né vivisezione né sperimentazione animale.
Un numero considerevole degli studi su appetibilità e digeribilità che eseguiamo sull'alimentazione, viene svolto in ambiente domestico con cani e gatti che vivono in casa con i loro proprietari, oppure in strutture di produzione all’interno delle quali è presente un ambiente simile a quello casalingo per i cani e i gatti che vengono successivamente adottati.
Per saperne di più sulla politica Hill’s relativa al Benessere Animale visita il nostro sito.   

    VISITA AL CENTRO DI RICERCA/STABILIMENTO   

    Hill’s ha invitato regolarmente più di 5.000 persone tra Professori Universitari, Veterinari, Associazioni e clienti nel nostro centro di ricerca e negli stabilimenti produttivi dal 2010 ad oggi. Inoltre, siamo soggetti a periodici controlli ufficiali da parte di autorità che supervisionano il nostro comportamento nei confronti degli animali presenti nel centro, come l’USDA (United States Department of Agriculture) e l’AAHA (American Animal Hospital Association).
Come ogni altra azienda però, anche noi proteggiamo i nostri segreti aziendali.
Per questo non concediamo a troupe televisive o giornalisti di filmare all’interno delle strutture.   

    QUALITA' DEI NOSTRI INGREDIENTI E STANDARD EUROPEI   

    Hill’s rispetta scrupolosamente la normativa di settore ed il Manuale di Buone Pratiche per la Produzione di Pet Food Sicuro elaborato da FEDIAF (European Pet Food Industry Federation) ed è soggetta al Piano Nazionale di Controllo del Ministero della Salute e del Servizio Sanitario Nazionale.
Gli ingredienti dei nostri prodotti sono sottoposti a controlli microbiologici, sensoriali, chimici e per sostanze estranee.
A titolo di esempio, eseguiamo nei nostri impianti di produzione più di 1.000 controlli per la salmonella ogni mese.
Acquistiamo ingredienti solo da fornitori i cui impianti soddisfano alti standard qualitativi delle materie prime. Per i fornitori con più sedi produttive, verifichiamo ogni singolo impianto per assicurare il rispetto degli standards qualitativi richiesti.
Abbiamo un processo documentato di selezione, valutazione e monitoraggio dei nostri fornitori.   

    ADDITIVI   

    Come nell’alimentazione umana gli additivi possono essere usati, per esempio, per proteggere il valore nutritivo e la bontà del prodotto, accrescerne il profilo nutrizionale e quindi fornire un’alimentazione completa (es: aggiunta di Vitamine, microelementi, aminoacidi).
Negli alimenti per animali domestici l’uso degli additivi è rigorosamente regolamentato dalla Comunità Europea che ne autorizza l’uso sulla base dei requisiti di sicurezza, necessità tecnica ed efficacia.
I conservanti utilizzati da Hill’s sono esclusivamente antiossidanti naturali.   

    BHA/BHT   

    Si tratta di antiossidanti soggetti alla normativa europea atti a prevenire l’irrancidimento dei grassi e la degenerazione dell’alimento.
Nonostante il loro impiego sia legalmente ammesso, Hill’s ha scelto di non utilizzare BHA/BHT nei suoi processi produttivi.
Hill’s utilizza esclusivamente antiossidanti naturali da diversi anni, ovvero dal momento in cui le alternative naturali ai conservanti sintetici si sono rese disponibili per l’industria.   

    MICOTOSSINE   

    Le micotossine sono sostanze naturali prodotte da alcune specie di muffe. Queste muffe possono contaminare le materie prime vegetali o i prodotti finiti. La contaminazione può verificarsi in qualsiasi momento dalla produzione alla commercializzazione dei prodotti.
Le micotossine possono formarsi anche nel cibo destinato ad uso umano.
La prevenzione è fondamentale per proteggere i prodotti contro le micotossine ed Hill’s applica un protocollo di controllo stringente sia sui fornitori che durante il processo produttivo.
Inoltre, in Italia i prodotti pet food sono sottoposti a controlli periodici a campione da parte delle ASL e degli Istituti Zooprofilattici.
Fino ad oggi non abbiamo mai avuto segnalazioni di animali intossicati o deceduti per contaminazione da micotossine nei nostri prodotti.
In ogni caso i livelli di micotossine dichiarati da Report in uno dei nostri prodotti sono ben al di sotto dei limiti stabiliti dalle autorità europee per la sicurezza del pet food.
  

    NUTRIZIONE COMPLETA E BILANCIATA   

    Crediamo che una dieta bilanciata con proteine, carboidrati, grassi, vitamine e minerali da varie fonti sia ideale per uno stato di salute ottimale e per la longevità dei nostri animali domestici.
In natura l’animale è un predatore, la sua vita media è più breve e l’unico obiettivo è la sopravvivenza per la riproduzione. Per questo la sua dieta è principalmente a base proteica.
Negli animali domestici, per i quali l’aspettativa di vita si è molto allungata, usare le proteine come fonte primaria di energia richiede un processo digestivo più complesso e con maggiore impatto a livello di importanti organi come ad esempio reni e fegato.
Hill’s formula alimenti completi e bilanciati per soddisfare esigenze specifiche di ogni stadio di vita ed indicazione terapeutica.   

    LETTURA ETICHETTE   

    Hill’s si attiene rigorosamente ai termini di legge sanciti dal Reg. CE 767/2009 ed ulteriori integrazioni, riportate dal Codice di Buone Pratiche di Etichettatura degli Alimenti per Animali da Compagnia elaborato da FEDIAF.
Nell’etichetta sono indicati sia gli ingredienti utilizzati, che i contenuti nutrizionali apportati dall’alimento (ad es. carboidrati, proteine, grassi ecc.).
I contenuti nutrizionali rappresentano l’aspetto fondamentale per definire il valore nutrizionale del prodotto ovvero la qualità.
In un’alimentazione casalinga questi valori non sono facilmente verificabili.   

    RAPPORTO CON VETERINARI   

    La missione principale di un veterinario è prendersi cura della salute dei suoi pazienti ed una corretta alimentazione ha dimostrato da anni di migliorare la qualità e la durata di vita degli animali domestici.
Alla luce di quanto sopra e di quanto successo negli ultimi giorni Hill’s ribadisce il suo pieno supporto alla professione veterinaria.
Hill’s sostiene la professione veterinaria attraverso la formazione scientifica, come è giusto che sia per prodotti terapeutici.
Ci teniamo a sottolineare che abbiamo sempre rispettato il diritto di tutti i nostri partner e dei veterinari nel raccomandare qualsiasi alimento o trattamento che ritengano più appropriato.   

    COSTO PER ALIMENTAZIONE INDUSTRIALE   

    Al di là del fatto che alimentando il proprio cane o gatto con prodotti industriali di alta qualità si risparmia in spese mediche, vogliamo sottolineare che il costo giornaliero di un pasto Hill’s per un gatto adulto in salute è pari a circa 0,65€, mentre lo stesso costo per un cane adulto di taglia media in salute è di circa 1,39€*.
Importi decisamente diversi da quelli riportati nella trasmissione.   

    * calcolo stimato per un gatto adulto in salute del peso di 4Kg e per cane adulto in salute del peso di 20Kg sul prezzo di listino raccomandato al pubblico e sui dosaggi medi indicati sulla confezione di un prodotto secco.   

    Per ulteriori informazioni sui nostri prodotti puoi contattarci ai seguenti recapiti:   

    
●       Call Center 800701702
●       website alla sezione contattaci
●       email hills_risponde@hillspet.com
  

Gerly Italy

01

13/12/2015 14:29:57

Nicoletta

Ciao Gerly, trovo anche io positivo il fatto che il servizio su Report abbia portato le persone ad interrogarsi su cosa danno da mangiare ai propri animali... però... mettere tutti i cibi industriali in un unico calderone senza distinguere tra quelli di qualità o meno; fare confusione tra avanzi e dieta casalinga; spacciare per statistiche il mostrare solo 3 casi di cui non si sa cosa soffrissero, guariti miracolosamente passando alla dieta casalinga; far passare i veterinari per degli incompetenti al soldo delle multinazionali... bè, questo non lo trovo affatto positivo: trovo che sia pura disinformazione che potrà anche causare danni ad animali che d'ora in poi mangeranno avanzi conditi con olio, sale e chissà cos'altro perchè "l'hanno detto in TV".

Nicoletta Italy

Gerly Attenzione: i commenti sono ora visibili in ordine inverso, i più recenti in alto

Aggiungi commento




  Country flag

biuquoteimgurl
  • Commento
  • Anteprima
Loading



 

Calendario

Il gatto del giorno!
<<  ottobre 2017  >>
lumamegivesado
2526272829301
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
303112345

Ricerca


Contatto

Scrivimi

Licenza d'uso

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati mediante:

Creative Commons License

Licenza Creative Commons
Attribuzione: Non commerciale - Non opere derivate. R.2.5

Disclaimer

Le opinioni qui espresse sono mie opinioni personali.

COOKIES
Sign in
© Copyright 2017